image

Scuola dispecializzazione in psicoterapia strategicaa Roma

(Riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR – con D.M. 6 Dicembre 2016 in conformità alla Legge n.56 del 1989 e successivi Decreti)

image

Scuola di Specializzazione in psicoterapia strategica a Roma

(Riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR – con D.M. 6 Dicembre 2016 in conformità alla Legge n.56 del 1989 e successivi Decreti)

Presentazionedella Scuola

La scuola di specializzazione in psicoterapia strategica dell’associazione IIRIS vuole offrire un accompagnamento alla costruzione di una identità professionale completa attraverso una preparazione non solo teorica ma soprattutto pratica negli ambiti professionali più interessanti di questo periodo storico:

  • ambito clinico;
  • scolastico;
  • giuridico;
  • della riabilitazione;
  • delle emergenze;
  • organizzativo e di progettazione.

La programmazione della scuola è strutturata in modo che il/la discente possa acquisire sin dai primi anni le competenze necessarie per sviluppare il proprio ruolo professionale e sperimentarsi nella professione attraverso la guida dei didatti della scuola.

Per questo motivo i primi due anni della scuola sono orientati a favorire la competenza di base della professione di psicologo e successivamente dello psicoterapeuta. Il fine ultimo è quello di favorire e facilitare l’ingresso dei/delle corsisti/e nel mondo del lavoro per rendere la formazione realmente pratica e aderente alle richieste di mercato attraverso un aiuto teorico, pratico e un supporto personalizzato sulle caratteristiche dello/a studente/essa.

L’intento è formare dei/delle bravi/e consulenti psicologi/ghe e degli attenti clinici sin dai primissimi mesi di lavoro al fine di favorire un sé professionale consapevole necessario per la professione psicoterapeutica.

L’area applicativa della consulenza psicologica consente allo/a psicologo/a prima e psicoterapeuta poi, di intervenire in svariati contesti organizzativi, come: scuola, cooperative, servizi rivolti al sociale, ma anche settori privati orientati alla prevenzione, alla diffusione del benessere, e alla cura della patologia.

L’area della prevenzione e della produzione del benessere è l’ambito in cui il counseling psicologico si esprime al suo meglio e trova ampia diffusione.

Questi temi saranno centrali nei primi due anni di preparazione ai quali si affiancherà una didattica attiva per favorire l’acquisizione di competenze specifiche della professione psicoterapeutica. L’allievo/a inizierà sin dal primo anno le supervisioni di gruppo per avere un supporto immediato sul lavoro o pregiarsi dell’esperienza dei/lle colleghi/e.

Durante il secondo biennio la formazione convergerà la sua attenzione in particolare nell’ambito clinico e nell’uso di strumenti e tecniche utili per aiutare le persone a cambiare e uscire dal disagio.

Durante gli anni di formazione l’attività clinica sarà approfondita anche attraverso la sperimentazioni diretta (visione e conduzione) di casi clinici assegnati dalla scuola e l’uso dello specchio unidirezionale digitale.

Alle ore d’aula, infatti, saranno affiancati momenti dedicati alla verifica delle competenze cliniche acquisite in aula attraverso i laboratori in cui gli/le studenti/esse potranno sperimentarsi nella conduzione di casi (almeno uno all’anno) e/o visionare la conduzione attraverso lo “Specchio unidirezionale digitale” di cui l’associazione e la scuola si avvalgono.

Il corso sarà quindi orientato a formare psicoterapeuti preparati a lavorare nei seguenti ambiti:

  • Clinico, con particolare attenzione al setting individuale, di coppia e di gruppo

  • Scolastico

  • Sessuologico

  • Della devianza

  • Organizzativo e di progettazione

  • Emergenze

Presentazione della Scuola

La scuola di specializzazione in psicoterapia strategica dell’associazione IIRIS vuole offrire un accompagnamento alla costruzione di una identità professionale completa attraverso una preparazione non solo teorica ma soprattutto pratica negli ambiti professionali più interessanti di questo periodo storico:

  • ambito clinico;
  • scolastico;
  • giuridico;
  • della riabilitazione;
  • delle emergenze;
  • organizzativo e di progettazione.

La programmazione della scuola è strutturata in modo che il/la discente possa acquisire sin dai primi anni le competenze necessarie per sviluppare il proprio ruolo professionale e sperimentarsi nella professione attraverso la guida dei didatti della scuola.

Per questo motivo i primi due anni della scuola sono orientati a favorire la competenza di base della professione di psicologo e successivamente dello psicoterapeuta. Il fine ultimo è quello di favorire e facilitare l’ingresso dei/delle corsisti/e nel mondo del lavoro per rendere la formazione realmente pratica e aderente alle richieste di mercato attraverso un aiuto teorico, pratico e un supporto personalizzato sulle caratteristiche dello/a studente/essa.

L’intento è formare dei/delle bravi/e consulenti psicologi/ghe e degli attenti clinici sin dai primissimi mesi di lavoro al fine di favorire un sé professionale consapevole necessario per la professione psicoterapeutica.

L’area applicativa della consulenza psicologica consente allo/a psicologo/a prima e psicoterapeuta poi, di intervenire in svariati contesti organizzativi, come: scuola, cooperative, servizi rivolti al sociale, ma anche settori privati orientati alla prevenzione, alla diffusione del benessere, e alla cura della patologia.

L’area della prevenzione e della produzione del benessere è l’ambito in cui il counseling psicologico si esprime al suo meglio e trova ampia diffusione.

Questi temi saranno centrali nei primi due anni di preparazione ai quali si affiancherà una didattica attiva per favorire l’acquisizione di competenze specifiche della professione psicoterapeutica. L’allievo/a inizierà sin dal primo anno le supervisioni di gruppo per avere un supporto immediato sul lavoro o pregiarsi dell’esperienza dei/lle colleghi/e.

Durante il secondo biennio la formazione convergerà la sua attenzione in particolare nell’ambito clinico e nell’uso di strumenti e tecniche utili per aiutare le persone a cambiare e uscire dal disagio.

Durante gli anni di formazione l’attività clinica sarà approfondita anche attraverso la sperimentazioni diretta (visione e conduzione) di casi clinici assegnati dalla scuola e l’uso dello specchio unidirezionale digitale.

Alle ore d’aula, infatti, saranno affiancati momenti dedicati alla verifica delle competenze cliniche acquisite in aula attraverso i laboratori in cui gli/le studenti/esse potranno sperimentarsi nella conduzione di casi (almeno uno all’anno) e/o visionare la conduzione attraverso lo “Specchio unidirezionale digitale” di cui l’associazione e la scuola si avvalgono.

Il corso sarà quindi orientato a formare psicoterapeuti preparati a lavorare nei seguenti ambiti:

  • Clinico, con particolare attenzione al setting individuale, di coppia e di gruppo

  • Scolastico

  • Sessuologico

  • Della devianza

  • Organizzativo e di progettazione

  • Emergenze

Obiettivi didatticie professionali

Facilitare il passaggio dal sapere al saper fare e favorire il definitivo saper essere uno/a psicologo/a e uno/a psicoterapeuta ad impostazione strategica nella sua forma più evoluta. Sarà favorita una visione integrata della teoria di riferimento anche attraverso il confronto con i modelli teorici affini alla terapia strategica.

L’approccio teorico di riferimento è quello strategico nella sua forma più evoluta, attinge idee e tecniche dalle ipotesi di lavoro del gruppo di Palo Alto e in particolare da Milton Erickson, Jay Haley e coll. i quali valorizzarono, non solo il sintomo, ma la relazione con il paziente, intesa come il motore del cambiamento.

All’interno della relazione terapeutica l’intento dello specialista è quello di favorire il cambiamento nella vita del paziente al fine di offrirgli nuovi punti di vista e nuove possibili soluzioni ai problemi proposti.

In questo recupero della tradizione strategica, l’integrazione con altri modelli è sempre auspicabile. Integrare consente, infatti, di ampliare le conoscenze tecniche e teoriche dello specialista che è aperto e flessibile al fine di favorire il cambiamento, obiettivo principale del trattamento.

Sulla linea di questa flessibilità e al fine di offrire una prospettiva aperta e di sintesi, sia da un punto di vista teorico che delle tecniche d’intervento, l’IIRIS e la sua scuola si propone di utilizzare strategicamente anche conoscenze e metodologie di approcci storici, ma diversi da quello strategico (come l’approccio sistemico-relazionale, psicodinamico e cognitivo-comportamentale), confermando la tendenza di questo metodo a proporsi come approccio che si costituisce sulla base degli obiettivi da raggiungere e non sulla scia di una teoria da difendere.Il corso di specializzazione, oltre a far conoscere gli ambiti in cui lo psicologo e psicoterapeuta può operare,è finalizzato allo sviluppo di competenze, non solo circoscritte ad un ambito clinico ma allargate a tutti gli ambiti professionali accessibili allo/a psicologo/a e allo/a psicoterapeuta, per favorire la costruzione di un sé professionale consapevole ed efficace.

In questa cornice teorica lo\la specialista è inteso come “agente del cambiamento” che opera all’interno dei contesti relazionali ed organizzativi (interagendo con formatori, consulenti, didatti, imprenditori, manager, responsabili risorse umane, medici, infermieri, assistenti sociali, educatori, logopedisti, etc.) con l’obiettivo generale di fornire strumenti che potenzino le competenze comunicative, decisionali e la capacità di risolvere situazioni problematiche.

La scuola, si pone l’obiettivo di favorire l’acquisizione del ruolo professionale dello psicoterapeutaattraverso la costruzione di un metodo di lavoro pianificabile e misurabile in termini di risultati.

Il team dei docenti, degli psicoterapeuti, dei supervisori e gli organi organizzativi lavoreranno in modo sinergico per aiutare il/la discente ad avviare la propria professione con un sistema di supporto esteso oltre le ore previste nei weekend.

La partecipazione al corso fornirà:

  • casi clinici per favorire l’acquisizione di competenze utili a leggere e decodificare la relazione con il cliente

  • tecniche per la conduzione del colloquio di valutazione e dei colloqui successivi

  • competenze nella comunicazione efficace e persuasiva, strategica e paradossale

  • la conoscenza delle tecniche derivanti dal modello strategico come l’ipnosi e le visualizzazioni guidate e tecniche derivanti da altri approcci affini

  • l’acquisizione di competenze nell’utilizzo dei più importanti strumenti diagnostici (test grafici e di personalità)

  • strumenti efficaci per costruire piani di trattamento e di intervento per lavorare con varie tipologie di pazienti (adulti, adolescenti, età evolutiva) in diverse tipologie di setting (individuale, di coppia e di gruppo)

  • competenze necessarie alla verifica dell’efficacia del trattamento sia in itinere che al temine.

Inoltre saranno fornite:

  • Competenze specifiche di progettazione e reperimento di fondi pubblici e privati;
  • Competenze tecniche di intervento sulla devianza minorile e adulta, nel contesto giuridico e sociale;
  • Strumenti per lavorare nell’ambito della terapia di coppia con particolare attenzione all’ambito sessuologico;
  • Strumenti per lavorare in contesti organizzativi quali: scuole, cooperative, cliniche della riabilitazione, ecc.

Questo corso, infine, offrirà anche un supporto allo start-up professionale attraverso:

  • Orientamento al lavoro;
  • un accompagnamento alla costruzione professionale;
  • una funzione di tutoraggio che consentirà al partecipante di avvicinarsi al mondo del lavoro con il supporto di professionisti esperti dei contesti applicativi conosciuti durante le lezioni.

Obiettivi didattici e professionali

Facilitare il passaggio dal sapere al saper fare e favorire il definitivo saper essere uno/a psicologo/a e uno/a psicoterapeuta ad impostazione strategica nella sua forma più evoluta. Sarà favorita una visione integrata della teoria di riferimento anche attraverso il confronto con i modelli teorici affini alla terapia strategica.

L’approccio teorico di riferimento è quello strategico nella sua forma più evoluta, attinge idee e tecniche dalle ipotesi di lavoro del gruppo di Palo Alto e in particolare da Milton Erickson, Jay Haley e coll. i quali valorizzarono, non solo il sintomo, ma la relazione con il paziente, intesa come il motore del cambiamento.

All’interno della relazione terapeutica l’intento dello specialista è quello di favorire il cambiamento nella vita del paziente al fine di offrirgli nuovi punti di vista e nuove possibili soluzioni ai problemi proposti.

In questo recupero della tradizione strategica, l’integrazione con altri modelli è sempre auspicabile. Integrare consente, infatti, di ampliare le conoscenze tecniche e teoriche dello specialista che è aperto e flessibile al fine di favorire il cambiamento, obiettivo principale del trattamento.

Sulla linea di questa flessibilità e al fine di offrire una prospettiva aperta e di sintesi, sia da un punto di vista teorico che delle tecniche d’intervento, l’IIRIS e la sua scuola si propone di utilizzare strategicamente anche conoscenze e metodologie di approcci storici, ma diversi da quello strategico (come l’approccio sistemico-relazionale, psicodinamico e cognitivo-comportamentale), confermando la tendenza di questo metodo a proporsi come approccio che si costituisce sulla base degli obiettivi da raggiungere e non sulla scia di una teoria da difendere.Il corso di specializzazione, oltre a far conoscere gli ambiti in cui lo psicologo e psicoterapeuta può operare,è finalizzato allo sviluppo di competenze, non solo circoscritte ad un ambito clinico ma allargate a tutti gli ambiti professionali accessibili allo/a psicologo/a e allo/a psicoterapeuta, per favorire la costruzione di un sé professionale consapevole ed efficace.

In questa cornice teorica lo\la specialista è inteso come “agente del cambiamento” che opera all’interno dei contesti relazionali ed organizzativi (interagendo con formatori, consulenti, didatti, imprenditori, manager, responsabili risorse umane, medici, infermieri, assistenti sociali, educatori, logopedisti, etc.) con l’obiettivo generale di fornire strumenti che potenzino le competenze comunicative, decisionali e la capacità di risolvere situazioni problematiche.

La scuola, si pone l’obiettivo di favorire l’acquisizione del ruolo professionale dello psicoterapeutaattraverso la costruzione di un metodo di lavoro pianificabile e misurabile in termini di risultati.

Il team dei docenti, degli psicoterapeuti, dei supervisori e gli organi organizzativi lavoreranno in modo sinergico per aiutare il/la discente ad avviare la propria professione con un sistema di supporto esteso oltre le ore previste nei weekend.

La partecipazione al corso fornirà:

  • casi clinici per favorire l’acquisizione di competenze utili a leggere e decodificare la relazione con il cliente

  • tecniche per la conduzione del colloquio di valutazione e dei colloqui successivi

  • competenze nella comunicazione efficace e persuasiva, strategica e paradossale

  • la conoscenza delle tecniche derivanti dal modello strategico come l’ipnosi e le visualizzazioni guidate e tecniche derivanti da altri approcci affini

  • l’acquisizione di competenze nell’utilizzo dei più importanti strumenti diagnostici (test grafici e di personalità)

  • strumenti efficaci per costruire piani di trattamento e di intervento per lavorare con varie tipologie di pazienti (adulti, adolescenti, età evolutiva) in diverse tipologie di setting (individuale, di coppia e di gruppo)

  • competenze necessarie alla verifica dell’efficacia del trattamento sia in itinere che al temine.

Inoltre saranno fornite:

  • Competenze specifiche di progettazione e reperimento di fondi pubblici e privati;
  • Competenze tecniche di intervento sulla devianza minorile e adulta, nel contesto giuridico e sociale;
  • Strumenti per lavorare nell’ambito della terapia di coppia con particolare attenzione all’ambito sessuologico;
  • Strumenti per lavorare in contesti organizzativi quali: scuole, cooperative, cliniche della riabilitazione, ecc.

Questo corso, infine, offrirà anche un supporto allo start-up professionale attraverso:

  • Orientamento al lavoro;
  • un accompagnamento alla costruzione professionale;
  • una funzione di tutoraggio che consentirà al partecipante di avvicinarsi al mondo del lavoro con il supporto di professionisti esperti dei contesti applicativi conosciuti durante le lezioni.

Destinatari e criteridi ammissione

La scuola di specializzazione sarà aperta ai soli psicologi, medici e chirurghi.
L’ammissione alla scuola di specializzazione è subordinata al superamento di un colloquio svolto con un docente della scuola, che ha l’obiettivo di:

  • valutare le competenze tecnico-scientifiche dell’allievo
  • valutare le motivazione alla frequentazione della scuola

Saranno ammessi ai corsi esclusivamente allievi/e laureati/e in psicologia o in medicina e chirurgia o che abbiano conseguito i corrispondenti titoli ai sensi del nuovo ordinamento di cui al decreto ministeriale n. 509 del 1999 e successive modificazioni e integrazioni, iscritti nei rispettivi albi.

Inoltre, è consentita l’iscrizione con riserva, ossia i predetti laureati possono essere iscritti ai corsi senza l’iscrizione all’albo purché conseguano l’abilitazione all’esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all’effettivo inizio dei corsi e provvedano nei trenta giorni successivi alla decorrenza dell’abilitazione a richiedere l’iscrizione all’albo.
Saranno ammessi ai corsi un numero massimo di 17 allievi/e per anno di corso.

Destinatari e criteri di ammissione

La scuola di specializzazione sarà aperta ai soli psicologi, medici e chirurghi.
L’ammissione alla scuola di specializzazione è subordinata al superamento di un colloquio svolto con un docente della scuola, che ha l’obiettivo di:

  • valutare le competenze tecnico-scientifiche dell’allievo
  • valutare le motivazione alla frequentazione della scuola

Saranno ammessi ai corsi esclusivamente allievi/e laureati/e in psicologia o in medicina e chirurgia o che abbiano conseguito i corrispondenti titoli ai sensi del nuovo ordinamento di cui al decreto ministeriale n. 509 del 1999 e successive modificazioni e integrazioni, iscritti nei rispettivi albi.

Inoltre, è consentita l’iscrizione con riserva, ossia i predetti laureati possono essere iscritti ai corsi senza l’iscrizione all’albo purché conseguano l’abilitazione all’esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all’effettivo inizio dei corsi e provvedano nei trenta giorni successivi alla decorrenza dell’abilitazione a richiedere l’iscrizione all’albo.
Saranno ammessi ai corsi un numero massimo di 17 allievi/e per anno di corso.

Sistemi di valutazioneannuali e finali

Al termine di ciascun anno di corso è prevista la valutazione del livello di formazione raggiunto attraverso un esame di ammissione all’anno successivo.

L’ammissione all’esame è subordinata alla effettiva frequenza.

Le assenze dal programma formativo, didattico ed esperienziale, non potranno superare il 20% del totale ore/anno.

Qualora l’allievo/a, per giustificati e documentati motivi, dovesse accumulare un numero di assenze superiori al massimo consentito, o qualora queste dovessero risultare concentrate su singole materie in misura sempre superiore al 20%, la Direzione dell’Istituto potrà ammetterlo/a ad eventuali attività di recupero. La valutazione terrà conto della partecipazione attiva dell’allievo/a durante il corso e sarà supportata da una prova scritta su tutti gli insegnamenti dell’anno di corso.

La valutazione sarà collegiale e sarà effettuata dalla Direzione dell’Istituto e dal Collegio dei docenti.

Al termine del primo biennio l’allievo/a dovrà presentare e discutere una tesi o un progetto di lavoro su uno degli argomenti trattati durante il biennio di corso e dovrà dimostrare il suo impegno nell’inserimento in uno dei settori lavorativi tipici della psicologia. Il superamento con profitto del primo biennio è condizionante per il passaggio al secondo biennio e consentirà di ottenere l’attesto di Esperto in Counseling Psicologico ad Impostazione Strategica di II Livello rilasciato dall’Associazione IIRIS.

Al quarto e ultimo anno l’allievo/a dovrà presentare e discutere una tesi che tratterà:

  • aspetti teorici e pratici del modello teorico di riferimento
  • l’elaborazione di un caso clinico trattato e supervisionato dal candidato.

La valutazione dell’idoneità finale del/della candidato/a rispetto al rilascio dell’attestato finale terrà conto delle valutazioni annuali e dell’impegno profuso nell’attività di laboratorio.

Il superamento con profitto del secondo biennio consentirà di ottenere il Diploma di Psicoterapeuta ad Impostazione Strategica.

Sistemi di Valutazione annuali e finali

Al termine di ciascun anno di corso è prevista la valutazione del livello di formazione raggiunto attraverso un esame di ammissione all’anno successivo.

L’ammissione all’esame è subordinata alla effettiva frequenza.

Le assenze dal programma formativo, didattico ed esperienziale, non potranno superare il 20% del totale ore/anno.

Qualora l’allievo/a, per giustificati e documentati motivi, dovesse accumulare un numero di assenze superiori al massimo consentito, o qualora queste dovessero risultare concentrate su singole materie in misura sempre superiore al 20%, la Direzione dell’Istituto potrà ammetterlo/a ad eventuali attività di recupero. La valutazione terrà conto della partecipazione attiva dell’allievo/a durante il corso e sarà supportata da una prova scritta su tutti gli insegnamenti dell’anno di corso.

La valutazione sarà collegiale e sarà effettuata dalla Direzione dell’Istituto e dal Collegio dei docenti.

Al termine del primo biennio l’allievo/a dovrà presentare e discutere una tesi o un progetto di lavoro su uno degli argomenti trattati durante il biennio di corso e dovrà dimostrare il suo impegno nell’inserimento in uno dei settori lavorativi tipici della psicologia. Il superamento con profitto del primo biennio è condizionante per il passaggio al secondo biennio e consentirà di ottenere l’attesto di Esperto in Counseling Psicologico ad Impostazione Strategica di II Livello rilasciato dall’Associazione IIRIS.

Al quarto e ultimo anno l’allievo/a dovrà presentare e discutere una tesi che tratterà:

  • aspetti teorici e pratici del modello teorico di riferimento
  • l’elaborazione di un caso clinico trattato e supervisionato dal candidato.

La valutazione dell’idoneità finale del/della candidato/a rispetto al rilascio dell’attestato finale terrà conto delle valutazioni annuali e dell’impegno profuso nell’attività di laboratorio.

Il superamento con profitto del secondo biennio consentirà di ottenere il Diploma di Psicoterapeuta ad Impostazione Strategica.

ProgrammaLezioni

Il programma di formazione ha durata quadriennale, per un monte ore complessivo di 2.000 ore come da ultima modifica approvata dal MIUR del 29/11/18.

Il monte ore è ripartito per ogni anno accademico in 500 ore annue per complessive 2000 ore, di cui:

1) 220 ore d’aula teoriche

2) 280 ore di Teorico-pratica al primo e secondo anno così organizzate:

  • 16 ore di gruppo esperienziale;
  • 44 ore di attività ricerca;
  • 50 ore di psicoterapia personale al I e II aa;
  • 20 ore di supervisione di gruppo al I e II aa;
  • 150 ore di tirocinio in strutture pubbliche e private.

3) 280 ore di Teorico-pratica al terzo e quarto anno così organizzate:

  • 16 ore di gruppo esperienziale;
  • 44 ore di attività ricerca;
  • 50 ore di supervisione personale al III e IV aa;
  • 20 ore di laboratorio clinico al III e IV anno con casi clinici assegnati;
  • 150 ore di tirocinio in strutture pubbliche e private.

Programma Lezioni

Il programma di formazione ha durata quadriennale, per un monte ore complessivo di 2.000 ore come da ultima modifica approvata dal MIUR del 29/11/18.

Il monte ore è ripartito per ogni anno accademico in 500 ore annue per complessive 2000 ore, di cui:

1) 220 ore d’aula teoriche

2) 280 ore di Teorico-pratica al primo e secondo anno così organizzate:

  • 16 ore di gruppo esperienziale;
  • 44 ore di attività ricerca;
  • 50 ore di psicoterapia personale al I e II aa;
  • 20 ore di supervisione di gruppo al I e II aa;
  • 150 ore di tirocinio in strutture pubbliche e private.

3) 280 ore di Teorico-pratica al terzo e quarto anno così organizzate:

  • 16 ore di gruppo esperienziale;
  • 44 ore di attività ricerca;
  • 50 ore di supervisione personale al III e IV aa;
  • 20 ore di laboratorio clinico al III e IV anno con casi clinici assegnati;
  • 150 ore di tirocinio in strutture pubbliche e private.

Modalità di selezionee iscrizione

Il/la candidato/a che intende partecipare alle selezioni ed iscriversi all’Istituto Strategico – Scuola di specializzazione in psicoterapia strategica è tenuto/a ad inviare a info@istitutostrategico.it:

  • domanda d’iscrizione entro il 15 dicembre;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento;
  • certificato di laurea, con esami sostenuti, ed eventuali altri diplomi conseguiti;
  • certificato di iscrizione all’Albo o di superamento dell’esame di abilitazione ovvero dichiarazione che si impegna ad iscriversi entro la prima sessione utile dall’inizio dei corsi e comunque non oltre 30 giorni dal superamento dell’esame di stato;
  • ricevuta di pagamento della quota di iscrizione di € 500 di cui € 50 di iscrizione all’Associazione IIRIS, che verrà restituita solo in caso di non ammissione. L’iscrizione può essere versata direttamente in sede, previo appuntamento, o tramite bonifico al seguente codice IBAN: IT35W0301503200000003779180.

 

La selezione avviene mediante un colloquio

Il superamento della selezione dipende da una valutazione congiunta del voto di laurea e dell’esito del colloquio, effettuata a giudizio insindacabile degli esaminatori.

Al superamento della selezione il/la candidato/a è tenuto a formalizzare l’iscrizione con la sottoscrizione del contratto.

Modalità di iscrizione e ammissione

Il/la candidato/a che intende partecipare alle selezioni ed iscriversi all’Istituto Strategico – Scuola di specializzazione in psicoterapia strategica è tenuto/a ad inviare a info@istitutostrategico.it:

  • domanda d’iscrizione entro il 15 dicembre;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento;
  • certificato di laurea, con esami sostenuti, ed eventuali altri diplomi conseguiti;
  • certificato di iscrizione all’Albo o di superamento dell’esame di abilitazione ovvero dichiarazione che si impegna ad iscriversi entro la prima sessione utile dall’inizio dei corsi e comunque non oltre 30 giorni dal superamento dell’esame di stato;
  • ricevuta di pagamento della quota di iscrizione di € 500 di cui € 50 di iscrizione all’Associazione IIRIS, che verrà restituita solo in caso di non ammissione. L’iscrizione può essere versata direttamente in sede, previo appuntamento, o tramite bonifico al seguente codice IBAN: IT35W0301503200000003779180.

 

La selezione avviene mediante un colloquio

Il superamento della selezione dipende da una valutazione congiunta del voto di laurea e dell’esito del colloquio, effettuata a giudizio insindacabile degli esaminatori.

Al superamento della selezione il/la candidato/a è tenuto a formalizzare l’iscrizione con la sottoscrizione del contratto.

Costi eFrequenza

CostoIscrizione

Il costo annuale della scuola è di € 3.200 per la didattica, che include:

  • la quota di iscrizione;
  • la quota associativa all’Associazione IIRIS;
  • i laboratori di casi clinici;
  • le attività di ricerca;
  • assicurazione;
  • esami.

Alla quota dell’area didattica si aggiunge la quota dell’Area Clinica, che comprende la psicoterapia, la supervisione gli esperienziali, non inclusa nella Area didattica ma obbligatoria nel programma. Per questa Area la scuola è in grado di offrire un pacchetto forfait annuale che si avvale di tariffe agevolate (fino a un massimo di €1.350) grazie alla convenzione in essere tra terapeuti/supervisori e la scuola.

Il costo della retta annuale si intende fissato per i 4 anni consecutivi di corso necessari al completamento della formazione. Sono previste rateizzazioni della retta.

Sconti e Agevolazioni

L’IIRIS propone sconti e agevolazioni per i suoi soci e le sue socie:

  • Sconto del 50% sulla quota di iscrizione alla scuola di specializzazione per gli/le studenti/esse che porteranno un/una a nuovo/a iscritto/a;
  • La scuola ritiene indispensabile un percorso di psicoterapia interno. Qualora si fosse già svolto un percorso di psicoterapia personale, dopo valutazione e approvazione del Comitato direttivo, è possibile prevedere il riconoscimento del percorso precedentemente svolto. Questo comporterà una riduzione di 350,00 € sul pacchetto forfait dell’area clinica del primo e secondo anno con l’impegno a frequentare un gruppo di psicoterapia della scuola per almeno 20 h complessive al fine di sperimentare su di sé l’esperienza terapeutica del modello.
  • La nostra scuola rientra tra gli enti accreditati dall’ENPAP per ottenere le borse di studio riservate agli iscritti ENPAP che copro fino al 50% del costo della retta. Per maggiori informazioni entra nel link https://www.enpap.it/servizi-per-te/contributo-per-borse-di-studio/

Inoltre…

La scuola propone sconti e agevolazioni per coloro che sono iscritti/e o hanno completato con profitto il Corso Specialistico in counseling psicologico ad impostazione strategica (entro 5 anni dal termine del corso):

  • riduzione di € 1.000,00 sulla retta annuale complessiva del 1° anno della Scuola di specializzazione in psicoterapia strategica;
  • per le materie che si ripetono nei due corsi la frequenza è obbligatoria solo per uno dei corsi frequentati;
  • per chi proviene da PsicoIus e dall’IISS è previsto uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione per il primo e secondo anno di corso. Le materie che si ripetono nei due corsi non sono obbligatorie;
  • per chi proviene da Pianeta Psicologia è previsto uno sconto del 20% sulla quota di iscrizione per il primo anno di corso.
  • per gli/le studenti/sse che portano un amico/a l’IIRIS prevede uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione, inoltre è prevista l’iscrizione in tandem ossia una riduzione del 50% sulla quota di iscrizione al primo anno di corso se ci si iscrive in due.

Ricordiamo che se paghi subito paghi meno: sconto di 200 € (sulla retta) se scegli di pagare la retta in unica soluzione.

Infine…

Per le iscrizioni che perverranno:

– entro il 31 maggio è previsto uno sconto di 600 € sulla retta del 1° anno

– entro il 30 giugno è previsto uno sconto di 500 € sulla retta del 1° anno

– entro il 31 luglio è previsto uno sconto di 450 € sulla retta del 1° anno,

– entro il 30 settembre è previsto uno sconto di 250 € sulla retta del 1° anno,

– entro il 31 ottobre è previsto uno sconto di 200 € sulla retta del 1° anno

– entro il 30 novembre è previsto uno sconto di 150 € sulla retta del 1° anno

Borse di studio per premiare chi si distingue e vuole migliorarsi

L’Istituto propone 3 borse di studio assegnate a discenti del primo anno.

Borsa 1: riduzione di 600€ al 1° e 2° anno accademico, Borsa 2: riduzione di 600€ al 1° anno accademico, Borsa 3: riduzione di 500€ al 1° anno accademico.

Saranno premiati coloro che:

– hanno seguito i nostri eventi,

– hanno un CV accademico di alto profilo,

– un reddito non elevato e/o sono fuori sede.

Per partecipare alle selezioni delle borse sarà necessario essere iscritti al 1° anno, aver presentato formale richiesta di partecipazione alla selezione, aver inviato il cv e un CUD che attesti la situazione reddituale della persona o della famiglia.

Tutti gli sconti,  le borse di stdio e le agevolazioni non sono cumulabili e sono validi per le iscrizioni che perverranno entro il 30 novembre.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria o inviare una mail a info@istitutostrategico.it

FrequenzaLezioni

Oltre i momenti online e le giornate esperienziali, si prevede una frequenza di 11 weekend con la seguente organizzazione:

Venerdì: 15:15 – 19:00
Sabato: 10:00 -13:45 / 15:15 – 19:00
Domenica: 10:00 -13:45 / 15:15 – 19:00

Sono consentite assenze per un numero non superiore al 20% delle ore d’aula.

Metodologia

Verrà privilegiata una metodologia attiva d’aula tale da rendere la/il discente co-costruttore della formazione. Il programma sarà affrontato attraverso sette strategie didattiche e di crescita personale distinte ma in sinergia fra loro capaci di trasformare le lezioni in reali momenti di sperimentazione clinica e di contesto.

I momenti d’aula saranno affiancati da momenti pratici che si gioveranno dello “Specchio unidirezionale digitale” di cui la scuola si avvale, ossia un sistema di telecamere a circuito chiuso che consente di osservare una seduta in corso e, contemporaneamente, di videoregistrare la stessa per finalità didattiche. Lo “Specchio unidirezionale digitale” potrà essere usato nelle ore di laboratorio clinico e di supervisione in diretta. Le/i discenti potranno quindi sia osservare i casi in presa diretta al I e II anno, sia sperimentare la conduzione di una psicoterapia con un/a didatta della scuola che guida e facilita la gestione del setting. Ogni studente/ssa del III e IV anno dovrà condurre almeno due casi assegnati dalla scuola attraverso il progetto di SOS Psicologico per favorire la formazione diretta. Questa metodologia di didattica partecipante garantirà il continuo scambio tra sapere e saper fare e contribuirà a sviluppare il proprio sé professionale.
Le strategie didattiche che si adotteranno sono
:

1. Lezioni frontali, contraddistinte da:
a. momenti teorici, necessari a far comprendere le radici teoriche del lavoro e la teoria della tecnica che è alla base delle applicazioni,
b. momenti pratici, coerenti con il metodo learning by doing, capaci di operazionalizzare i concetti e passare dall’astratto della teoria alla pratica della tecnica. Durante i momenti pratici i/le discenti si sperimenteranno, singolarmente e in gruppo, in simulate, lavoro sui casi e laboratori applicativi su tutti gli ambiti tematici del programma nei quali il/la discente avrà la possibilità di: ascoltare casi clinici registrati, visionare perizie, visionare progetti rivolti alle scuole, partecipare alla stesura di nuovi progetti, sperimentarsi nella somministrazione e decodifica dei test, ecc…

2. Attività di ricerca, da sempre le radici teoriche sono alla base delle buone pratiche per questo il/la discente sarà coinvolto/a in attività di ricerca bibliografica e scientifica finalizzata ad approfondire e promuovere la produzione scientifico-applicativa del metodo strategico, contribuirà alla produzione di articoli e di materiale sul modello anche attraverso la partecipazione a progetti di ricerca attivati dall’Istituto.

3. Laboratorio Clinico, le ore di Laboratorio Clinico consistono in momenti didattici finalizzati a far sperimentare gli/le studenti/esse nel lavoro dello psicoterapeuta ad impostazione strategica presso i centri di ascolto aperti dall’Associazione. L’associazione IIRIS dalla sua attivazione ha costruito una fitta collaborazione con Enti, Onlus, Associazioni, Servizi sociali del territorio. Queste collaborazioni hanno portato alla realizzazione di progetti e interventi all’interno dei quali gli/le studenti/esse della scuola saranno coinvolti. Infatti, al III e IV anno dovranno condurre almeno due casi clinici assegnati dalla scuola con supervisione diretta e indiretta.

4. Laboratori online, consentiranno di avere un contatto costante con un tutor che offrirà consigli e stimoli in tempo reale per realizzare gli obbiettivi, parziali e globali, formativi e professionali, degli/delle studenti/esse stabiliti durante i momenti d’aula.

5. Incontri esperienziali, sono un momento dedicato all’entrare in contatto con la propria interiorità e con le emozioni che scaturiscono dalle relazione e dalla condivisione, i/le discenti abbandoneranno il ruolo di studenti per calarsi in una esperienza emozionale che favorirà la consapevolezza di sé e dei propri bisogni.

6. Supervisione dei casi, è uno spazio dedicato a riflettere sul proprio agire professionale con l’intento di analizzare le criticità e le risorse che ognuno mette in campo nel proprio lavoro, saranno i/le discenti a portare in osservazione i propri casi ricevendo aiuto e indicazioni da esperti psicoterapeuti. Si tratterà di una supervisione focalizzata sia sugli aspetti tecnici in cui si analizzerà l’operato del/la discente aiutandolo nella gestione del caso, sia sulla costruzione dell’alleanza terapeutica. Potrà essere organizzata in setting individuale e/o di gruppo. Sarà realizzata anche con l’ausilio dello Specchio unidirezionale digitale.

7. Psicoterapia personale, la scuola richiede che l’allievo/a svolga un percorso di psicoterapia personale nel corso della sua formazione. Questo spazio dedicato alla crescita del proprio sé personale è indispensabile per favorire lo sviluppo di un sé professionale consapevole e stabile. La psicoterapia sarà svolta con psicoterapeuti esterni al corpo docente, ma appartenenti ad un gruppo di professionisti selezionato dall’Istituto. Potrà essere organizzata in setting individuale, di gruppo ed esperienziale.

Costi e Frequenza

CostoIscrizione

Il costo annuale della scuola è di € 3.200 per la didattica, che include:

  • la quota di iscrizione;
  • la quota associativa all’Associazione IIRIS;
  • i laboratori di casi clinici;
  • le attività di ricerca;
  • assicurazione;
  • esami.

Alla quota dell’area didattica si aggiunge la quota dell’Area Clinica, che comprende la psicoterapia, la supervisione gli esperienziali, non inclusa nella Area didattica ma obbligatoria nel programma. Per questa Area la scuola è in grado di offrire un pacchetto forfait annuale che si avvale di tariffe agevolate (fino a un massimo di €1.350) grazie alla convenzione in essere tra terapeuti/supervisori e la scuola.

Il costo della retta annuale si intende fissato per i 4 anni consecutivi di corso necessari al completamento della formazione. Sono previste rateizzazioni della retta.

Sconti e Agevolazioni

L’IIRIS propone sconti e agevolazioni per i suoi soci e le sue socie:

  • Sconto del 50% sulla quota di iscrizione alla scuola di specializzazione per gli/le studenti/esse che porteranno un/una a nuovo/a iscritto/a;
  • La scuola ritiene indispensabile un percorso di psicoterapia interno. Qualora si fosse già svolto un percorso di psicoterapia personale, dopo valutazione e approvazione del Comitato direttivo, è possibile prevedere il riconoscimento del percorso precedentemente svolto. Questo comporterà una riduzione di 350,00 € sul pacchetto forfait dell’area clinica del primo e secondo anno con l’impegno a frequentare un gruppo di psicoterapia della scuola per almeno 20 h complessive al fine di sperimentare su di sé l’esperienza terapeutica del modello.
  • La nostra scuola rientra tra gli enti accreditati dall’ENPAP per ottenere le borse di studio riservate agli iscritti ENPAP che copro fino al 50% del costo della retta. Per maggiori informazioni entra nel link https://www.enpap.it/servizi-per-te/contributo-per-borse-di-studio/

Inoltre…

La scuola propone sconti e agevolazioni per coloro che sono iscritti/e o hanno completato con profitto il Corso Specialistico in counseling psicologico ad impostazione strategica (entro 5 anni dal termine del corso):

  • riduzione di € 1.000,00 sulla retta annuale complessiva del 1° anno della Scuola di specializzazione in psicoterapia strategica;
  • per le materie che si ripetono nei due corsi la frequenza è obbligatoria solo per uno dei corsi frequentati;
  • per chi proviene da PsicoIus e dall’IISS è previsto uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione per il primo e secondo anno di corso. Le materie che si ripetono nei due corsi non sono obbligatorie;
  • per chi proviene da Pianeta Psicologia è previsto uno sconto del 20% sulla quota di iscrizione per il primo anno di corso.
  • per gli/le studenti/sse che portano un amico/a l’IIRIS prevede uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione, inoltre è prevista l’iscrizione in tandem ossia una riduzione del 50% sulla quota di iscrizione al primo anno di corso se ci si iscrive in due.

Ricordiamo che se paghi subito paghi meno: sconto di 200 € (sulla retta) se scegli di pagare la retta in unica soluzione.

Infine…

Per le iscrizioni che perverranno:

– entro il 31 maggio è previsto uno sconto di 600 € sulla retta del 1° anno

– entro il 30 giugno è previsto uno sconto di 500 € sulla retta del 1° anno

– entro il 31 luglio è previsto uno sconto di 450 € sulla retta del 1° anno,

– entro il 30 settembre è previsto uno sconto di 250 € sulla retta del 1° anno,

– entro il 31 ottobre è previsto uno sconto di 200 € sulla retta del 1° anno

– entro il 30 novembre è previsto uno sconto di 150 € sulla retta del 1° anno

Borse di studio per premiare chi si distingue e vuole migliorarsi

L’Istituto propone 3 borse di studio assegnate a discenti del primo anno.

Borsa 1: riduzione di 600€ al 1° e 2° anno accademico, Borsa 2: riduzione di 600€ al 1° anno accademico, Borsa 3: riduzione di 500€ al 1° anno accademico.

Saranno premiati coloro che:

– hanno seguito i nostri eventi,

– hanno un CV accademico di alto profilo,

– un reddito non elevato e/o sono fuori sede.

Per partecipare alle selezioni delle borse sarà necessario essere iscritti al 1° anno, aver presentato formale richiesta di partecipazione alla selezione, aver inviato il cv e un CUD che attesti la situazione reddituale della persona o della famiglia.

Tutti gli sconti,  le borse di stdio e le agevolazioni non sono cumulabili e sono validi per le iscrizioni che perverranno entro il 30 novembre.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria o inviare una mail a info@istitutostrategico.it

FrequenzaLezioni

Oltre i momenti online e le giornate esperienziali, si prevede una frequenza di 11 weekend con la seguente organizzazione:

Venerdì: 15:15 – 19:00
Sabato: 10:00 -13:45 / 15:15 – 19:00
Domenica: 10:00 -13:45 / 15:15 – 19:00

Sono consentite assenze per un numero non superiore al 20% delle ore d’aula.

Metodologia

Verrà privilegiata una metodologia attiva d’aula tale da rendere la/il discente co-costruttore della formazione. Il programma sarà affrontato attraverso sette strategie didattiche e di crescita personale distinte ma in sinergia fra loro capaci di trasformare le lezioni in reali momenti di sperimentazione clinica e di contesto.

I momenti d’aula saranno affiancati da momenti pratici che si gioveranno dello “Specchio unidirezionale digitale” di cui la scuola si avvale, ossia un sistema di telecamere a circuito chiuso che consente di osservare una seduta in corso e, contemporaneamente, di videoregistrare la stessa per finalità didattiche. Lo “Specchio unidirezionale digitale” potrà essere usato nelle ore di laboratorio clinico e di supervisione in diretta. Le/i discenti potranno quindi sia osservare i casi in presa diretta al I e II anno, sia sperimentare la conduzione di una psicoterapia con un/a didatta della scuola che guida e facilita la gestione del setting. Ogni studente/ssa del III e IV anno dovrà condurre almeno due casi assegnati dalla scuola attraverso il progetto di SOS Psicologico per favorire la formazione diretta. Questa metodologia di didattica partecipante garantirà il continuo scambio tra sapere e saper fare e contribuirà a sviluppare il proprio sé professionale.
Le strategie didattiche che si adotteranno sono
:

1. Lezioni frontali, contraddistinte da:
a. momenti teorici, necessari a far comprendere le radici teoriche del lavoro e la teoria della tecnica che è alla base delle applicazioni,
b. momenti pratici, coerenti con il metodo learning by doing, capaci di operazionalizzare i concetti e passare dall’astratto della teoria alla pratica della tecnica. Durante i momenti pratici i/le discenti si sperimenteranno, singolarmente e in gruppo, in simulate, lavoro sui casi e laboratori applicativi su tutti gli ambiti tematici del programma nei quali il/la discente avrà la possibilità di: ascoltare casi clinici registrati, visionare perizie, visionare progetti rivolti alle scuole, partecipare alla stesura di nuovi progetti, sperimentarsi nella somministrazione e decodifica dei test, ecc…

2. Attività di ricerca, da sempre le radici teoriche sono alla base delle buone pratiche per questo il/la discente sarà coinvolto/a in attività di ricerca bibliografica e scientifica finalizzata ad approfondire e promuovere la produzione scientifico-applicativa del metodo strategico, contribuirà alla produzione di articoli e di materiale sul modello anche attraverso la partecipazione a progetti di ricerca attivati dall’Istituto.

3. Laboratorio Clinico, le ore di Laboratorio Clinico consistono in momenti didattici finalizzati a far sperimentare gli/le studenti/esse nel lavoro dello psicoterapeuta ad impostazione strategica presso i centri di ascolto aperti dall’Associazione. L’associazione IIRIS dalla sua attivazione ha costruito una fitta collaborazione con Enti, Onlus, Associazioni, Servizi sociali del territorio. Queste collaborazioni hanno portato alla realizzazione di progetti e interventi all’interno dei quali gli/le studenti/esse della scuola saranno coinvolti. Infatti, al III e IV anno dovranno condurre almeno due casi clinici assegnati dalla scuola con supervisione diretta e indiretta.

4. Laboratori online, consentiranno di avere un contatto costante con un tutor che offrirà consigli e stimoli in tempo reale per realizzare gli obbiettivi, parziali e globali, formativi e professionali, degli/delle studenti/esse stabiliti durante i momenti d’aula.

5. Incontri esperienziali, sono un momento dedicato all’entrare in contatto con la propria interiorità e con le emozioni che scaturiscono dalle relazione e dalla condivisione, i/le discenti abbandoneranno il ruolo di studenti per calarsi in una esperienza emozionale che favorirà la consapevolezza di sé e dei propri bisogni.

6. Supervisione dei casi, è uno spazio dedicato a riflettere sul proprio agire professionale con l’intento di analizzare le criticità e le risorse che ognuno mette in campo nel proprio lavoro, saranno i/le discenti a portare in osservazione i propri casi ricevendo aiuto e indicazioni da esperti psicoterapeuti. Si tratterà di una supervisione focalizzata sia sugli aspetti tecnici in cui si analizzerà l’operato del/la discente aiutandolo nella gestione del caso, sia sulla costruzione dell’alleanza terapeutica. Potrà essere organizzata in setting individuale e/o di gruppo. Sarà realizzata anche con l’ausilio dello Specchio unidirezionale digitale.

7. Psicoterapia personale, la scuola richiede che l’allievo/a svolga un percorso di psicoterapia personale nel corso della sua formazione. Questo spazio dedicato alla crescita del proprio sé personale è indispensabile per favorire lo sviluppo di un sé professionale consapevole e stabile. La psicoterapia sarà svolta con psicoterapeuti esterni al corpo docente, ma appartenenti ad un gruppo di professionisti selezionato dall’Istituto. Potrà essere organizzata in setting individuale, di gruppo ed esperienziale.

Leggi il programma dettagliato

Sfoglia la brochure del corso e scopri tutte opportunità della scuola

Leggi il programma dettagliato

Sfoglia la brochure del corso e scopri tutte opportunità della scuola

DocentiInterni

image

Michele Battuello

Psicoterapeuta, attività libero professionale, docente a contratto esterno

image

Lucia Bernardini

Psicologa, Psicoterapeuta, Psicologa delle emergenze

image

Dott. Pierluigi Cordellieri

Psicologo e Psicoterapeuta – Assegnista di Ricerca presso la Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza Università di Roma

image

Dott.sa Francesca Curcio

Psicologa clinica e di comunità, Psicoterapeuta, Psicologa Giuridica

image

Dott.sa Vera Cuzzocrea

Psicologa Giuridica e Psicoterapeuta

image

Dott.sa Rosanna Fortuna

Psicologa, psicoterapeuta, psicologa giuridica ed esperta in psicodiagnosi

image

Dott. Gian Luigi Lepri

Psicologo Giuridico e Psicoterapeuta

image

Dott. Fabio Leonardi

Psicologo e Psicoterapeuta – Psicologo Dirigente nel Sistema Sanitario Nazionale

image

Dott.sa Francesca Mastrantonio

Psicologa, Psicoterapeuta, Sessuologa – Presidente IIRIS, Direttrice didattica Istituto Strategico

image

Dott. Edoardo Pannunzi

Psicologo, Psicoterapeuta – Clinica Armonia, Centro Famiglia e Vita (Lt)

image

Dott. Angelo Pennella

Psicologo, Psicoterapeuta, Docente presso la scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute

image

Dott. Nicola Piccinini

Psicologo, già Presidente Ordine Psicologi del Lazio, Consigliere di Indirizzo Generale ENPAP

image

Dott. Fabrizio Quattrini

Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo

image

Dott. Pietro Stampa

Psicologo, Psicoterapeuta, Vice – Presidente Ordine Psicologi del Lazio

image

Dott. Andrea Stramaccioni

Psicologo, Psicoterapeuta – Vicepresidente IIRIS, Direttore Scientifico dell’Istituto Strategico, ASL di Latina

image

Dott. Marco Cristian Vitiello

Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni, Coordinatore Gruppo di Lavoro in Psicologia del Lavoro per l’Ordine degli Psicologi del Lazio

image

Dott.sa Vania Vona

Psicologa, Psicoterapeuta, Formatrice

DocentiEsterni

image

Dott.sa Consuelo Candida Casula

Specialista in Psicologia del Lavoro, Psicoterapeuta

image

Dott. Stefano Ferracuti

Psichiatra psicoterapeuta

image

Prof.ssa Anna Maria Giannini

Psicologa psicoterapeuta

image

Prof. Massimo Grasso

Psicologo, Psicoterapeuta – Docente di Psicologia clinica presso la facoltà di Medicina e Psicologia presso Università di Roma “Sapienza”

image

Prof.ssa Umberta Telfener

Psicologa clinica psicoterapeuta – Docente presso la scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute – Università degli Studi “Sapienza” di Roma

image

Prof. Giuseppe Vercelli

Psicologo e psicoterapeuta – Docente di Psicologia Sociale presso l’Università degli Studi di Torino

Regolamento

Il regolamento della scuola è disponibile in formato PDF

Regolamento

Il regolamento della scuola è disponibile in formato PDF

Iscrizione eSelezione

Per ricevere maggiori informazioni sulla Scuola di Specializzazione compila il form di contatto sottostante.



    Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita dal Titolare e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità connesse all’esecuzione del servizio richiesto.

    Iscrizione eSelezione

    Per ricevere maggiori informazioni sulla Scuola di Specializzazione compila il form di contatto sottostante.



      Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita dal Titolare e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità connesse all’esecuzione del servizio richiesto.

      Iscriviti alla nostra newsletter

      Inserisci la tua email per restare aggiornato su tutte le novità dall’Istituto Strategico

      Iscriviti alla nostra newsletter

      Inserisci la tua email per restare aggiornato su tutte le novità dall’Istituto Strategico

      image

      Ascoltare i bisogni è il nostro pallino, ideare le strategie per soddisfarli la nostra passione.

      Seguici su

      image

      Ascoltare i bisogni è il nostro pallino, ideare le strategie per soddisfarli la nostra passione.

      Seguici su